La tradizione gastronomica anziate nella cucina di oggi.

In menù i capisaldi della nostra storia culinaria bicentenaria, come la famosa minestra in brodo di sgavaglioni e  gli ormai celeberrimi cannelloni di pesce alla “Turcotto” che inventati da “nonno Achille” furono all’epoca una rivoluzione e riscuotono ancora oggi un gran successo.

La nostra carta vincente: allora come oggi il pesce fresco al quale vengono dedicate la cura e la creatività necessarie per un prodotto che deve sempre essere rispettato affinché restituisca a chi lo consuma le sue caratteristiche migliori.

Il nostro impegno: proporre un menù che giorno per giorno sia legato a ciò che il mare ci “porta”.

La nostra convinzione: l’importanza della selezione delle materie prime e la loro stagionalità.